Unificare Amt e Sostare. La proposta di Sicilia Democratica e il plauso della Cisl

comune.

I consiglieri del gruppo Sicilia Democratica, primo firmatario il vicepresidente vicario del consiglio comunale Sebastiano Arcidiacono, il capogruppo Carmelo Nicotra e Giuseppe Catalano hanno proposto al primo cittadino catanese e all’Assessore al ramo di ottimizzare le risorse umane già disponibili nelle due partecipate del Comune di Catania: Sostare e Amt. Inoltre chiedono la sospensione e la revoca dei bandi per il conferimento di incarichi professionali già pubblicati o in via di pubblicazione. Si ricorda il clamore che aveva suscitato il bando per addetto stampa indetto dall’Amt.
Plaude alla proposta la Cisl : “Accogliamo con interesse la proposta avanzata dal gruppo consiliare Sicilia Democratica all’amministrazione comunale di Catania per promuovere un processo di aggregazione delle società che svolgono servizi pubblici, come Sostare e Amt. Può contribuire a sostenere la mobilità interna, a ottimizzare e riqualificare la spesa e a salvaguardare l’occupazione e la professionalità interne alle società” dichiarano Rosaria Rotolo, Rita Ponzo e Mauro Torrisi, segretari generali rispettivamente della Cisl, della Fisascat Cisl e della Fit Cisl di Catania.
11 Febbraio 2015