Sciopero generale della formazione professionale a Palermo

sciopero-generale-150x150

Sciopero generale della formazione professionale a Palermo, circa 2000 i formatori che hanno inscenato un corteo da Piazza Marina fino a Piazza indipendenza davanti Palazzo d’Orleans.

Ad organizzare la manifestazione i sindacati di categoria FLC, CIGL, CISL Scuola, UIL Scuola.
Il segretario generale CISL Scuola di Catania di Catania, Pippo Decaro dichiara:

” Assenza totale del governo, prima Lombardo oggi Crocetta. Il problema reale e immediato sono le mensilità stipendiali che ai lavoratori non vengono corrisposte ormai dai 20-24 mesi. Ovviamente la gente è al collasso, persone allo sbando. Gente che ha perduto la casa e si trova obiettivamente alla fame. Il secondo aspetto è la ricaduta del settore, che conta in Sicilia più di dieci mila operatori. Delle tre famose filiali, quella che riguarda tutti, l’obbligo di formazione per i ragazzi non è partito. Colpa della politica e del governo Crocetta. Altro aspetto, i colleghi che lavorano agli sportelli non stanno svolgendo attività. Quindi è un settore che volutamente è stato messo al collasso. Colpevolmente da un lato il danno dal punto di vista lavorativo e la ricaduta, dall’altro, del sistema verso l’utenza. Cose gravissime”.