Sant’Agata. Le tappe del giro esterno

agata

Nel cuore della notte, dopo il magnifico spettacolo piro musicale della serata del 3 ed il successivo concerto lirico, le porte della Basilica Cattedrale si sono aperte per accogliere devoti, curiosi, e autorità, nell’attesa della Santa Messa dell’Aurora alle ore 6. La Santa è uscita dalla Cattedrale intorno le 7.15 e dopo il discorso di Monsignor Barbaro Scionti il fercolo si è avviato intorno alle 20 verso Porta Uzeda per iniziare la giornata più lunga della festa: il giro esterno.
Vi proponiamo le tappe di oggi: archi della marina in via Dusmet, piazza Cutelli, piazza dei Martiri, Stazione centrale, viale Libertà, piazza Iolanda, Via Umberto, via Grotte Bianche per sosta al santuario della SS. Annunziata al Carmine per l’omaggio alla patrona dei Padri Carmelitani.

Nel pomeriggio Piazza Stesicoro,  dove si trova anche la chiesa di San Biagio – Fornace dove la giovane secondo la tradizione venne uccisa,  via dei Cappuccini condurrà il fercolo alla chiesa di Sant’Agata la Vetere (un tempo cattedrale di Catania, e luogo dove Agata subì il martirio dello strappo delle mammelle) , in piazza San Domenico,  dove saranno celebrati i primi Vespri della solennità di Sant’Agata, seguiti dalla Santa Messa.

Successivamente il fercolo percorrerà la parte alta di via Plebiscito fino alla via Vittorio Emanuele, continuando poi per via Aurora e via Palermo, fermandosi poi in piazza Palestro “al Fortino” dove verranno sparati dei fuochi d’artificio.

Al termine la processione proseguirà scendendo per  via Garibaldi, attraverserà il quartiere San Cristoforo e in mattinata farà ritorno in Cattedrale.

4 Febbraio 2015