Migranti. Una targa per ricordare i migranti

Richiesta targa migranti

Richiesta targa migranti

Viene accolta dal Sindaco di Catania la proposta della comunità di Sant’Egidio sostenuta anche dalle firme di tanti giovani catanesi.

Erano presenti  in Sala Giunta molti rappresentanti della Comunità di Sant’Egidio e inoltre il presidente della Consulta giovanile comunale Pierangelo Spadaro con il vicepresidente Giulio Ciccia.
La targa che sarà posta probabilmente alla Plaia ha evidenziato Enzo Bianco Si tratta di un dolore che la nostra città ha sperimentato anche con il saluto, attraverso una cerimonia interreligiosa, alle 17 vittime del naufragio del 13 maggio scorso nel canale di Sicilia: 13 donne, 2 bambine e 2 ragazzi, le cui salme saranno sepolte nel nostro cimitero. Catania e i catanesi vivono di emozioni e valori, proprio come i ragazzi della comunità di Sant’Egidio, che rappresentano la colonna su cui ricostruire la città che a noi piace, ricca di colori e di entusiasmo.
 Il nostro- ha sottolineato Emiliano Abramo – è un gesto simbolico per mettere in evidenza quanto ci ha detto di recente Papa Francesco: ‘è sull’abbraccio che deve essere posto l’accento quando c’è un incontro’. E la nostra terra è capace di grandi abbracci.

Redazione