L’iniziativa catanese:”Le piazze non sono parcheggi”

Sostare.

E’ di questi giorni l’invito a scendere in piazza Carlo Alberto Sabato prossimo per chiedere all’Amministrazione comunale di annullare il progetto che vede trasformare la Piazza Carlo Alberto e le altre piazze del centro in parcheggi anche di NOTTE.  “Catania è una città Europea e non merita di vedere le proprie piazze del centro trasformate in parcheggi sia di giorno che di notte” si legge in una nota diffusa su Facebook.

“La città chiede altro. Vogliamo lottare contro i parcheggiatori abusivi? Facciamo le ZTL in centro almeno nelle zone già c’è la richiesta e dove ci sono già cittadini, residenti, commercianti che hanno richiesto la ZTL (vedi la piazza Manganelli). Vogliamo fare i parcheggi scambiatori? Facciamoli ma non in centro storico ma come avviene in tutto il resto del mondo bisogna farle nelle periferie (dove tra l’altro già ci sono e restano clamorosamente chiuse)”.

Che modello di città propone questa amministrazione? Come è possibile che si “offra” un servizio navetta per fare appena 10 minuti di passeggiata a piedi? Poi ci lamentiamo se il cittadino catanese usa la macchina anche per fare 10 metri. Ed il commercio del centro (quel che ne rimane) che rischi corre se anche di sera si sarà costretti a pagare?

“Mi auguro, sostiene Danilo Pulvirenti di “Rifiuti Zero Sicilia” promotore dell’iniziativa, che questa serata sia un momento di incontro tra tutte le realtà che in città stanno facendo e che vogliono avere maggiore riconoscimento da parte dell’amministrazione”. Io occuperò uno stallo della sostare con una sedia ed un banchetto. Spero ci siano suonatori giocolieri famiglie che semplicemente vogliono metterci la faccia senza bandiere e senza alcun tipo di strumentalizzazione. Solo con la voglia di una Catania all’altezza dei suoi migliori cittadini.

9 Gennaio 2014