Licandro, lode al Teatro etneo

licandro.

licandro.

L’assessore alla Cultura del Comune di Catania Orazio Licandro sostiene che: “Se un unico teatro stabile dev’esserci in Sicilia deve essere quello di Catania e non certo il Biondo: quella di Giambrone credo sia soltanto la battuta infelice di un assessore solitamente attento”.

Secondo l’assessore inoltre: “lo Stabile di Catania è stato il terzo a nascere in Italia dopo quelli di Milano e Genova, più di vent’anni prima di quello palermitano, e ha portato per decenni a Palermo le proprie stagioni di prosa ottenendo straordinari consensi (…) è il teatro di Mario Giusti e Turi Ferro, di Rosina Anselmi e Ida Carrara, di Tuccio Musumeci, Pippo Pattavina, Leo Gullotta e della compianta Mariella Lo Giudice.Lo Stabile di Catania, ancor oggi, nonostante la crisi, ha il doppio degli abbonati rispetto al Biondo. Quindi evitiamo di pensare a soluzioni prive di alcun senso logico”.

“Ha ragione l’assessore regionale Stancheris – ha concluso l’Assessore catanese – quando dice che la Regione può garantire i finanziamenti, ma sui debiti pregressi bisogna individuare le responsabilità. E Catania, con la sua storia e la sua orgogliosa tradizione teatrale, non può continuare a essere penalizzata da questo malinteso palermocentrismo”.

Redazione