L’Arcidiocesi denuncia tentate truffe alle parrocchie

arcivescovado

In seguito alle riarcivescovadopetute e continue segnalazioni da parte di tutta la diocesi di Siracusa in merito a tentate truffe, l’Arcidiocesi di Siracusa ha denunciato l’accaduto alle forze dell’ordine e alla Procura della Repubblica.

Si tratta di sedicenti esecutori testamentari che comunicano la disposizione di legati testamentari consistenti in somme di denaro da destinare alle parrocchie.  Ma la condizione essenziale per la riscossione del denaro è il versamento ad un notaio di una cospicua somma a titolo di onorario.

L’Arcidiocesi invita i parroci a segnalare questi tentativi di raggiro ed estorsione. La preoccupazione è particolarmente forte soprattutto per gli anziani.

Redazione