LA SICILIA SCOPRE IL SURF

surf

surf

La Sicilia da sempre terra di storia e tradizioni scopre una nuova vocazione, il surf. Questa curiosa nuova inclinazione è emersa grazie ad un sondaggio svoltosi sul portale paesi online.it, dove alcune spiagge siciliane come Mondello ed altre aree strategiche, quali lo stretto di Messina ed alcune spiagge nella zona di Marina di Ragusa sono state elette tra le migliori spiagge al mondo dove praticare il surf.

Questo sport affascinante e non privo di insidie è solitamente accostato a luoghi d’ oltreoceano come le spiagge californiane, vera e propria patria della tavola da surf, per cui l’esito del sondaggio stupisce non poco.

In effetti gli appassionati concordano nel sostenere che sull’isola vi sono aree in cui è possibile praticare questo sport, lo stretto di Messina costantemente attraversato dai venti è un’ottima palestra per i surfisti, ed il numero di appassionati è in continua crescita.

Sono diversi, infatti, i club di Wind Surf presenti in Sicilia e a Mondello dal 1985 viene organizzato il World Windsurf Festival, evento di rilevanza internazionale che accoglie nella località palermitana i più importanti atleti provenienti da ogni continente.

Altre varianti di questo sport stanno, inoltre, emergendo è il caso del kitesurf,  che si pratica con un aquilone, ed è maggiormente svolto nelle coste trapanesi.

A frenare l’entusiasmo e lo sviluppo di questa pratica sportiva vi sarebbero ad esempio, la Federazione Vela che considererebbe pericoloso questo sport, ed i soliti problemi burocratici da parte delle Amministrazioni locali che porrebbero non pochi limiti allo svolgimento di questa disciplina sportiva. In molti sono, infatti, costretti ad affiliarsi alla federazione tedesca che vede i cittadini tedeschi presenti ed interessati alle coste siciliane.

Adriano Nicosia