Intervento della Confesercenti sul sistema street control

Logo confesercenti catania

Tavolo tecnico a Catania per discutere sul sistema street control in città, lo strumento che registra tutte le irregolarità degli automobilisti. “Se si vuole rendere più vivibile Catania e gestire il traffico nelle vie dello shopping, Confesercenti è disposta a dialogare con l’amministrazione e proporre le soluzioni più idonee. Se invece si vuole fare cassa sulle spalle dei commercianti e dei cittadini, l’associazione si opporrà con tutti gli strumenti legali a sua disposizione”. A dichiararlo è Salvo Politino, direttore di Confesercenti Catania che, insieme al presidente onorario, Enza Lombardo, e a una delegazione di operatori di Viale Vittorio Veneto. “Auspichiamo – proseguono- che Bianco e l’assessore D’Agata, assente all’incontro, vogliano rendere esecutiva la nostra proposta di eliminare la corsia dell’autobus e realizzare degli stalli per la sosta breve. Questo consentirebbe ai commercianti di potere effettuare serenamente il carico e scarico merci e agli utenti di potersi fermare per acquistare pane, tabacchi o ortofrutta senza l’angoscia di ricevere a casa multe salate>”. Durante l’incontro Politino e Lombardo si sono fatti portavoce delle numerose richieste che arrivano dalla maggior parte dei commercianti del centro storico: <<Non parliamo solo del Viale Vittorio Veneto. Soluzioni immediate devono esser trovate anche per la via Etnea, la via Umberto, piazza Michelangelo e per le principali arterie cittadine. La situazione sta diventando esplosiva e la categoria è esasperata. Tutto lascerebbe pensare che il piano dell’amministrazione sia depotenziare il centro storico e favorire lo sviluppo delle attività dei centri commerciali e dell’hinterland. Aspettiamo che Bianco e la sua giunta ci smentiscano e prendano con urgenza provvedimenti per risollevare il commercio cittadino>>.

26 Maggio 2016