Estate castellese. S.o.s posteggio

aci castello

aci castello

Tempo di estate, di sole, di mare, e di passeggiate lungo il mare.

Ed è proprio in questo periodo che spesso si fugge dalla città per riversarsi nei comuni marittimi, come Aci Castello, dove fra i vari problemi, è tangibile un problema relativo ai posteggi.
Questo riguarda sia i “forestieri” che i residenti. Un problema che si concretizza nella carenza di posti auto, nel traffico, e spesso nella sosta selvaggia.

Spesso la polemica su questo e altri problemi, come citato sopra, si riversa nel gruppo Facebook dedicato ad Aci Castello “Voci di Paese”, e pochi invece a microfoni accessi hanno il desiderio di parlare della questione.

Tuttavia si è cercato di capire qualcosa grazie alla disponibilità del neoeletto consigliere Antonio Bonaccorso del Movimento 5 Stelle, il quale dichiara: “Sicuramente si potrebbe sistemare il posteggio di Via Cesare Battisti o addirittura utilizzare, come proposto dal Movimento, i posteggi delle scuole presenti sul territorio per dare una boccata di ossigeno, soprattutto nel fine settimana, e consentire di posteggiare tranquillamente e godersi la zona. Cosi inoltre si potrebbe ovviare anche al problema dei posteggiatori abusivi”.

Forse il problema non è rilevante o mancano i fondi per pagare del personale che si occupi della struttura sopracitata?

Invece a breve, saranno attive invece le “strisce blu” che non sono più gestite dalla AGT multiservizi, e che come dichiara sempre Bonaccorso saranno attive a breve, come si può ben vedere dai parchimetri già disposti a macchia di leopardo in tutto il comune rivierasco.

Alessia Zuppelli