Domani tappa catanese per la “Carovana della legalità”

legalità

Catania sarà la prima tappa siciliana della campagna “Carovana della legalità” della Cgil  nazionale; il camper partito lo scorso 27 ottobre da Milano, sta attraversando l’intera Penisola con tappe significative.

 Alle 11,15 il gruppo si sposterà in Prefettura per il sit in dei lavoratori a rischio della La.Ra. , impresa confiscata. Alle 13,30 è prevista una visita all’azienda, sita a Motta S. Anastasia. Alle 15, incontro con i lavoratori della Bingo Family di Misterbianco, secondo il sindacato “licenziati illegittimamente”, e infine, alle 16,30  sarà la volta dell’azienda confiscata Lido dei Ciclopi, ad Acitrezza. 

 

“Legalità: una svolta per tutte” è una campagna per “la legalità è un’urgenza, un valore capace di risollevare le sorti di un Paese compromesso, la soluzione nella lotta al malcostume. La legalità è una garanzia che non vuole promesse disattese, l’unica certezza capace di cambiare davvero le cose”.

Un’urgenza che si sostanzia nei ‘numeri’: i fenomeni illegali, infatti, diffusi e trasversali in tutto il Paese, “costituiscono una zavorra per la nostra economia e il nostro futuro. La corruzione costa 60 miliardi di euro l’anno, l’evasione 135 e il fatturato complessivo delle mafie è vicino ai 200 miliardi”. Una ‘torta’ di circa 400 miliardi che immessi nel circuito ‘legale’ “rappresenterebbero il volano di cui il Paese ha bisogno per affrontare e risolvere il binomio crisi e sviluppo”.

26 gennaio 2015