La Diocesi etnea celebra domenica la Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato

LOCANDINA G.M.M. 2015

“Chiesa senza frontiere, madre di tutti”.
Questo il tema scelto da Papa Francesco per la Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato 2015 che la nella Diocesi di Catania sarà celebrata domenica prossima, 18 gennaio.
In occasione della ricorrenza, l’Ufficio per la Pastorale delle Migrazioni, diretto dal diacono Giuseppe Cannizzo, ha promosso una serie di iniziative per riflettere sulle migrazioni e per comprendere meglio il fenomeno.
Giovedì 15 gennaio, alle ore 20, nella Chiesa di Santa Maria dell’Ogninella, si svolgerà una veglia di preghiera in memoria delle vittime del mare nei viaggi verso l’Europa.
Istituita dalla Migrantes Diocesana nel 2009 è un invito rivolto a tutta la comunità cittadina, migranti e italiani, a non dimenticare tragedie che troppo spesso riempiono le pagine delle cronache nazionali.
La veglia sarà animata dalle comunità etniche cittadine in rappresentanza dei cinque continenti. Durante la serata verranno proclamati dagli stessi migranti numerosi brani di riflessione in richiamo al messaggio del Santo Padre che ha invitato la Chiesa e la comunità civile ad allargare le braccia per accogliere tutti i popoli, senza distinzioni e senza confini. Proprio in una città come Catania, terra non solo di approdo e di passaggio dei recenti fenomeni migratori, diventano fondamentali valori come l’accoglienza e la solidarietà.
A margine delle iniziative religiose ci sarà spazio anche per un triangolare di calcio che si svolgerà il 17 gennaio, alle ore 18, presso il campo sportivo di San Leone Vescovo nell’omonimo quartiere. Squadre composte da migranti ed italiani si sfideranno sempre nel segno della pace e dell’integrazione.
Culmine della Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato sarà la celebrazione eucaristica, che si svolgerà domenica 18, alle ore 18, nella Basilica Cattedrale, presieduta dall’Arcivescovo di Catania, mons. Salvatore Gristina.
Al termine dell’eucarestia seguirà un momento di agape fraterna, alle ore 20, presso l’Oratorio San Filippo Neri di via Teatro Greco.

13 gennaio 2015