Consorzio di Bonifica: sciopero dei lavoratori

bon

Ieri pomeriggio presso la Biblioteca Comunale di Paternò si è tenuto l’incontro con i vertici del Consorzio di Bonifica della Piana di Catania per discutere le criticità dell’attuale stagione irrigua . Il Consorzio non riesce ad assicurare il servizio a causa della mancanza di fondi, in più la legge finanziaria della Regione Sicilia per il 2015 stabilisce una progressiva decurtazione dei trasferimenti che verranno soppressi a partire dal 2021, data alla quale è previsto che i Consorzi saranno completamente autonomi. Al dibattito di ieri, al quale hanno preso parte lavoratori e produttori agricoli insieme ai deputati regionali Anthony Barbagallo, Concetta Raia e Nino D’Asero, segue la protesta di oggi . I lavoratori del Consorzio di Bonifica 9 sono infatti in sciopero davanti la sede di via Centuripe 9 fino alle 14 di questo pomeriggio. 3 mesi di stipendi arretrati e futuro incerto quello che lamentano insieme ai sindacati. Sono 50 i lavoratori che, allo scadere della 51esima giornata, verranno licenziati. “Il Consorzio non è in grado di erogare acqua a migliaia di agricoltori catanesi, il settore agrumicolo è in ginocchio”. Cosi si è espresso Alfio Mannino Segretario Flai Cgil Catania, lo abbiamo intervistato.

20.7.2015