Confcommercio interviene sul “Lungomare liberato” di Catania

lungomare catania. foto italyguides.it

lungomare catania. foto italyguides.itCon comunicato stampa il presidente provinciale FIPE Confcommercio Dario Pistorio rende noto lo “stato di agitazione” dei Pubblici esercizi e degli  Stabilimenti balneari del Lungomare, i quali lamentano l’assenza di attività progettuali per le fruizioni di diversamente abili, persone anziane, servizi igienici, e cosi via.

Inoltre si rende noto che il provvedimento (in via sperimentale) da parte del Comune di Catania sia stato istituito senza un tavolo di concertazione, e che tutti i Pubblici Esercizi e gli stabilimenti balneari della zona hanno in carico circa 600 addetti che, nelle more, potrebbero avere una riduzione di orari e/o una perdita di posto di lavoro.

Si ricorda che l’iniziativa, volta a consegnare ai cittadini ogni prima domenica del mese il lungomare di Catania – da piazza Mancini Battaglia a a piazza Europa- è sorta da varie sollecitazioni da parte di associazioni cittadine sui social media

Redazione

foto italyguides.it