Al cimitero stamane la cerimonia interreligiosa per ricordare le 17 vittime del naufragio al largo di Lampedusa

migranti

Questa mattina nel cimitero di Catania avrà luogo una cerimonia interreligiosa per onorare le sepolture dei 17 migranti annegati nel maggio del 2014 al largo di Lampedusa nel naufragio del barcone sul quale si erano imbarcati per raggiungere la Sicilia.

La cerimonia sarà officiata dall’arcivescovo metropolita di Catania, mons. Salvatore Gristina, dal presidente della comunità islamica di Sicilia Kheit Abdelhafid e dal capo della comunità copta d’Eritrea Keshì Hailè. Le sepolture sono state realizzate in un’ampia area del cimitero, sotto la statua intitolata “La speranza naufragata”, ideata da un allievo dell’Accademia di Belle Arti di Catania, che lo ha poi realizzato donandolo alla città.

10 marzo 2015