Catania. Su parcheggi e movida marcia indietro del comune

liotro

La sperimentazione del pagamento notturno, che scade il 22 gennaio, non sarà prorogata e, dopo Sant’Agata, partirà la rimodulazione del piano che sarà definita in questi giorni. Questi i primi risultati della conferenza dei servizi per affrontare il nodo dei parcheggi in rapporto alla Movida svoltosi nel Palazzo degli elefanti.

Nel corso della riunione il confronto sono state messe sul tappeto indicazioni, idee e proposte emerse in queste settimane di sperimentazione: dalla considerazione positiva che il contrasto ai parcheggiatori abusivi è cresciuto, al confronto per l’individuazione delle aree di parcheggio più idonee, dalla richiesta di rimodulare il percorso del Movida bus  fino a fargli toccare, per esempio, l’area del parcheggio Sanzio, alla possibilità di estendere fino a notte il servizio del Brt che collega Catania con il parcheggio Due obelischi. L’intenzione dell’Amministrazione è comunque quella di favorire quanto più possibile l’uso dei mezzi pubblici.
Si è parlato anche della riduzione del costo del ticket notturno per il parcheggio e di questo si continuerà a discutere nei prossimi giorni.

20 gennaio 2015