Catania: le eccellenze del Meridione protagoniste dell’Expo 2015

anci expo

Nel fine settimana piazza Università ha ospitato la manifestazione L’Italia in tutti i sensi, programma della terza tappa nazionale di Anci Expo, curata dall’assessorato alle Attività Produttive.

Due giorni di incontri, allestimenti con decine di stand di eccellenze enogastronomiche, produzioni bio, spettacoli di show cooking organizzati dagli chef del Gambero Rosso con il coinvolgimento dei ragazzi delle scuole, e molte altre iniziative per promuovere i temi dell’Esposizione Universale del 2015.

Tra gli stand presenti quelli della Coldiretti, della Città del Miele, della Città della nocciola, della Città del Castagno, dell’infiorata di Noto e del Comune di Sciacca.

La manifestazione è stata presentata dal sindaco Enzo Bianco insieme al segretario generale dell’Anci Veronica Nicotra, l’ambasciatore Ignazio Di Pace, senior advisor del Padiglione Italia per Expo Milano 2015, e a Marco Marturano, responsabile Anci per il progetto Expo.

“Catania è il perno naturale ‒ha detto il sindaco Bianco‒ del distretto del Sud Est, una area dinamica in cui è presenza molto importante il settore agroalimentare. In questa parte della Sicilia sono tanti i prodotti di eccellenza, come l’arancia rossa, prodotti che sono essi stessi espressione delle contaminazioni culturali che ha avuto la nostra storia. Vogliamo che l’Expo guardi alle eccellenze anche del Meridione e siamo pronti a mobilitare tutti per essere protagonisti nella rassegna Universale di Milano”.

L’invito del sindaco è stato accolto dall’ambasciatore Di Pace, il quale ha affermato che “l’Expo non riguarda solo il nord Italia. Avremo una grande opportunità come Paese, sei mesi per confrontarci sul problema dell’alimentazione perché si possa raggiungere un equilibrio tra gli 800 milioni di persone che hanno una “fame cronica” e il miliardo e mezzo che mangia troppo e male. Avremo qui quasi tutti i Paesi del mondo e occorre dimostrare che siamo un Paese ricco di opere d’arte e storia che guarda al futuro e al suo rilancio con fiducia”.

Anche il segretario generale dell’Anci, Veronica Nicotra, ha spiegato che “Anci vede Expo come un prisma che riflette l’unicità della nostra cultura con al centro i nostri prodotti di qualità e per questo che sta promuovendo l’evento in venti regioni italiane insieme ad altri 300 eventi in altrettanti territori”.

Alla presentazione hanno partecipato i primi due testimonial, Franco Battiato e la nutrizionista Sara Farnetti, volto noto grazie a varie trasmissioni Rai tra cui La Prova del cuoco, Linea Verde, Uno Mattina e Buongiorno Benessere.

A seguire si è svolto l’incontro Nutrire il Pianeta, Muovere le città. Buona Alimentazione + Attività Fisica = Migliore Salute, organizzato da Sport Without Borders Italy, movimento per un’attività fisica senza frontiere, etica e solidale. Sono intervenuti con le loro testimonianze anche il rugbista azzurro Orazio Arancio, presidente ff del Comitato regionale Coni, Vittorio Borzì direttore I Medicina del Policlinico Vittorio Emanuele, l’olimpionico Maurizio Damilano, presidente del progetto Le città del Cammino e della Salute e del Comitato nazionale Fitwalking, Lucia Frittita, Genny La Delfa, Francesco Leonardi e Vincenzo Percivalle.