Catania fra buio e disagio. Il film debutto di Sebastiano Riso al festival di Cannes.

film.

film.

“Più buio di mezzanotte” è il titolo del film debutto di Sebastiano Riso al festival del Cinema di Cannes. Il buio del disagio, del sentirsi diversi, della paura di non essere accettati. Il protagonista è Davide, interpretato dall’esordiente attore palermitano Davide Capone, che in una Catania mondana, fra luci e ombre, è alla ricerca della sua identità fra “Ragazzi di vita” come direbbe Pasolini. Il film è ispirato all’adolescenza del catanese Davide Cordova alias “Fuxia” omosessuale e fondatore del noto locale gay romano “Mucca Assassina”. Il film, da ieri nelle sale cinematografiche, a Catania al cinema Odeon, vanta un cast di tutto rispetto: Lucia Sardo, Pippo Delbono, e Lucia Sardo. Un film di formazione, fra crudo realismo e denuncia, la denuncia di una città o forse di un intero Paese ancora, nononostante tutto, omofobo.