ACITREZZA, FESTA DELLA DELLA “MADONNA A NOVA”

w Maria

w Maria

Sabato 3 e domenica 4 settembre il borgo Marinaro di Acitrezza sarà al centro della ribalta per le festività religiose in onore

della Madonna  della Buona Nuova.

A partire dalle 18 prenderà il via nella chiesa madre di San Giovanni Battista sarà svelata la statua lignea, che dalla sua cappella sarà portata fino all’altare maggiore per la santa messa celebrata dal parroco don Giovanni Mammino.  Alle 19  prevista l’ uscita del simulacro che sarà accolto dall’incessante sparo di mortaretti a cura della ditta “Firemotion” di Trecastagni e dal suono delle campane, per l’avvio della prima parte di giro del fercolo che toccherà il molo vecchio, da dove l’immagine di Maria SS. verrà posta su un peschereccio per la benedizione del mare e delle barche di Trezza ed una breve processione nello specchio acqueo antistante la spiaggetta “Galatea”.

Successivamente il simulacro rientrerà intorno alle 23:30 dopo aver proseguito il giro per le vie del nord del paese.

Domenica, dopo la messa delle 10:30,

si terrà il corteo fino al molo vecchio da dove partirà il corteo di barche verso il faraglione grande per l’omaggio alla statua della Madonna ausiliatrice. Nel pomeriggio alle 19, ci sarà una nuova uscita del simulacro per la seconda parte del giro sul fercolo che raggiungerà le strade a nord del paese, fino alla chiesa parrocchiale di Santa Maria La Nova dove alle 20.30 sarà celebrata la santa messa.

Nell’ambito delle due giornate mariane, come di consueto, sarà riproposta l’accensione della luminaria sul faraglione grande, sino a raggiungere la base dell’effigie della Madonna, a partire dalle 20. E non mancheranno neanche le artistiche “Calate dell’angelo”, sabato alle 22.30 in piazza delle Scuole e domenica alle 20 in via Provinciale nei pressi dell’altarino della Madonna della Buona Nuova.